Autori

AUTORI CONTEMPORANEI

Giovanni Manna ha illustrato i racconti di numerosi scrittori contemporanei, italiani ed internazionali, non tutti legati al mondo dell’editoria per ragazzi, come Tamaro o Ben Jelloun, cercando sempre di trovare il magico punto di contatto tra la propria poetica ed il messaggio dell’autore.

 

Marcello Argilli, nato a Roma nel 1926 e scomparso nell’ottobre 2014, era giornalista, scrittore e curatore dell’opera di Gianni Rodari. Ha sperimentato tutte le forme di scrittura per ragazzi: dai romanzi ai racconti, dalla stesura di sceneggiature per cartoni animati ai fumetti. Autore di numerosi romanzi di successo, i suoi libri sono stati tradotti in diciotto lingue. Il suo libro più conosciuto è Ciao, Andrea del 1971, adottato per anni nelle scuole e considerato un classico. Manna ha illustrato la sua raccolta Il Fantasma di Trastevere e altri racconti, per Fatatrac.

 

 

Tahar Ben Jelloun, nato in Marocco a Fèz nel 1944, si trasferisce a Parigi dopo la laurea in Filosofia, divenendo presto uno dei più autorevoli esponenti della letteratura dell’area franco araba. Vincitore del premio Goncourt, ha scritto novelle, poesie, opere teatrali, saggi, riuscendo a portare in ognuna delle sue opere elementi innovativi rispetto alla tradizione a cui egli stesso guardava. Le tematiche trattate sono molteplici, ma vertono tutte su argomenti forti e sempre attuali, come l’emigrazione, la ricerca d’identità, la corruzione. Con il libro Il razzismo spiegato a mia figlia e per il suo profondo messaggio gli è stato conferito dal segretario delle Nazioni Unite il Global Tolerance Award e nel 2006 ha vinto il Premio Internazionale Trieste Poesia. Manna ha illustrato per Fabbri La bella addormentata, un romanzo fiaba che parla di razzismo.

 

Stella Blackstone, autrice inglese che vive nel Somerset, è autrice di numerosi e popolarissimi racconti per bambini e testi che li accompagnano alla scoperta del mondo. Manna ha illustrato per Barefoot Books You and Me, divertente libro sugli opposti.

 

 

 

Max Bolliger è nato nel 1929 in Svizzera, e ha condotto studi di Psicologia e di Pedagogia applicata ai bambini handicappati. Attualmente è docente di Pedagogia all’Università di Zurigo, dove, nel 1994, gli è stata conferita la laurea honoris causa in Letteratura Giovanile. Nel 1966 ha ricevuto il “Premio tedesco per la letteratura giovanile”, nel 1973 il “Premio svizzero”, nel 1974 è stato premiato dalla fondazione Conrad-Ferdinand-Meyer, e ha inoltre vinto il Premio “Matita d’argento” in Olanda. Manna ha illustrato per bohem press Come Giorgio sconfisse il drago e altre leggende e Buon Natale Samira.

 

 

Andrea Bouchard, cresciuto alla periferia di Milano, ora vive a Roma e fa il maestro elementare, scrive libri per bambini, canzoni e spettacoli. Ma prima ha fatto tanti altri lavori, tra cui il lavapiatti, il cameriere, il baby-sitter, il moto-taxi, il correttore di bozze, il redattore grafico, il clown, il musicista di strada e il trampoliere. Il suo libro d’esordio con Salani, Acqua dolce, illustrato da Giovanni Manna, nel maggio 2010 ha vinto il Premio biblioteche di Roma –sezione ragazzi. Il successivo Magica Amicizia, sempre illustrato da Manna, si è classificato terzo al Premio Bancarellino 2012. Nel 2013 pubblica, con cover di Manna, Il pianeta senza bici (e senza baci).

 

Italo Calvino (1923 - 1985). Tra i più significativi autori del Novecento italiano, nelle sue numerose opere si intrecciano compiutamente vocazioni e temi diversi. Tra le sue opere principali, Il visconte dimezzato, Il barone rampante. Il cavaliere inesistente e Le città invisibili. Calvino ha anche curato una raccolta di Fiabe italiane  ”trascritte in lingua dai vari dialetti”, uscita nel 1956: Manna ha illustrato, per Mondadori, la selezione Fiabe d’Incantesimi, tratta da questa raccolta.

 

 

Vanna Cercenà è nata a Firenze e oggi vive nella campagna toscana. Ha lavorato a lungo nella scuola e il suo rapporto privilegiato con bambini e ragazzi l’ha spinta a scrivere per loro, pubblicando con Fatatrac, Einaudi ragazzi, EL, Manni, Lapis. Per Fatatrac ha fatto parte di un gruppo di autori con cui ha contribuito alla stesura di testi sull’educazione alla intercultura e alla legalità, attraverso i progetti Intercultura e Contromafia, oltre a scrivere diversi Ottagoni, tra cui Sharif e il leopardo afgano, illustrato da Manna.

 

 

 

Gabriele Clima, autore e illustratore per bambini e per ragazzi, ha progettato, scritto e illustrato un centinaio di libri fra storie, filastrocche, fiabe, favole, racconti, poesie, compendi, libri didattici, libri divulgativi e libri per la scuola. È direttore artistico delle Edizioni La Coccinella, per le quali scrive e progetta libri, e del Gruppo Studioscuola Educational che realizza immagini e contenuti per la didattica e la divulgazione. Cura l’immagine di Curci Jung, la collana junior  delle Edizioni Curci. Continua a scrivere e a inventare storie. La sua storia più bella ha dieci anni e fa la quarta elementare. Per San Paolo ha scritto Ho visto un re passare, illustrato da Manna.

 

 

Fiona Coward, nata nel Kent nel 1963, combina l’insegnamento con la passione per la scrittura. Suo Swing High Swing Low, illustrato da Manna per Barefoot Books.

 

 

 

Marie Desplechin, francese, classe 1959, è giornalista, scrittrice per adulti e ragazzi, autrice di sceneggiature e testi teatrali. Vincitrice del Prix Mediciis d’essai 2005 e del Prix de l’héroïne “Madame Figaro” 2011, è una figura di grande rilievo in Francia, dove è anche membro del comitato de la Coordination francaise pur la decennie per la cultura della pace e della non violenza. Suo Strega No, illustrato da Manna per Salani.

 

 

 

Maria Loretta Giraldo è nata a Vallonga (Padova), dove si dice che anticamente sia stato sepolto un carro tutto d’oro. Ha una vera passione per le filastrocche, che semina ovunque, ma ha scritto anche numerose favole e racconti per il Messaggero dei Ragazzi e per altri giornali. Ha pubblicato, con editori diversi italiani ed esteri, libri che parlano di extraterrestri presuntuosi, di sabine rapite, di mostri in cerca di casa, di nonne e bisnonne, di bambine dai capelli rossi, di Babbi Natali, di Streghebeghe e moltissime fiabe di animali sciocchi o sapienti, che sanno insegnare. Manna ha illustrato per bohem press i suoi Come è piccolo Pepè e Babbo Natale e la piccola renna.

 

Ricardo Gomez, noto autore spagnolo, dopo aver studiato e insegnato Matematica per anni, oggi si dedica solo alla scrittura. Ha scritto libri per ragazzi di tutte le età, vincendo numerosi premi. Manna ha illustrato per il Battello a vapore il suo Occhio di nuvola.

 

 

 

 

Richard Knight, autore inglese per bambini e ragazzi, si divide tra l’insegnamento, la scrittura e i laboratori creativi. Scrive per la BBC e per diversi editori. Manna ha illustrato il suo Finn at Clee Point, per Barefoot Books, premiato con la Library Guild Selection nel 2012 .

 

 

 

Laura Manaresi, nata nel 1968, condivide da vent’anni vita e lavoro con Giovanni Manna. Laureata in Lettere Moderne, iconografa, appassionata d’arte, scrive racconti per bambini e ragazzi pubblicati da numerosi editori italiani e stranieri e tradotti in più lingue. Per il magazine Newscinema scrive recensioni, e le sceneggiature della rubrica Fuoriscena. Manna ha illustrato i suoi Mir, Editions Notari, A Year in the woods, The Creative editions,  Eroi e dei, Leonardo Publishing, Galgano e la spada nella roccia, EMP; per Rizzoli Iliade, Odissea, Marco Polo. Cronaca di un lungo viaggio, Garibaldi l’italiano, Don Chisciotte;  per bohem press Un cuscino pieno di sogni, Dormi cucciolo mio, Roma, ed altri titoli, per svariati editori italiani e stranieri.

 

 

Jeanne Perego, “italianissima a dispetto del nome francese” come ama definirsi, vive in Baviera: da molti anni si occupa di recensioni di libri per ragazzi per vari giornali, scrive di viaggi e, da qualche tempo, di cucina, una passione che l’ha colpita di recente e che coltiva gioiosamente. Scrive anche libri per ragazzi, con particolare attenzione al mondo religioso: suoi i vendutissimi Joseph e Chico e Max e Benedetto, tradotti in tutto il mondo, così come l’ultimo Il nostro amico Jorge, su Papa Francesco, illustrato da Giovanni Manna per le edizioni San Paolo.

 

 


 Roberto Piumini, nato a Edolo nel 1947, è un autore multiforme, attore, poeta, burattinaio, traduttore. E’ stato autore de L’albero Azzurro in RAI e di trasmissioni radiofoniche, di spettacoli teatrali e canzoni, sceneggiature e soggetti per animazioni e fiction. Manna ha illustrato per Fabbri il suo Arlecchinoe per Mondadori le sue versioni di Peter Pan e Il libro della giungla.

 

 

 

Fabrizio Silei, scrittore e creativo, è autore di romanzi, libri creativi e albi illustrati per i quali ha ricevuto negli anni un crescente consenso di pubblico e di critica sia in Italia che all’estero e numerosi premi. Nel 2014 ha ricevuto il Premio Andersen miglior autore con la seguente motivazione: “Per essere la voce più alta e interessante della narrativa italiana per l’infanzia di questi ultimi anni. Per una produzione ampia e capace di muoversi con disinvoltura e ricchezza fra registri narrativi diversi: dall’umorismo alla misura breve del racconto per i più piccoli, dall’albo illustrato al romanzo per adolescenti, dal progetto creativo ad un forte impegno civile. Per una costante e limpida qualità della scrittura”.
Fra i suoi libri “Nemmeno con un fiore” Giunti, 2015. “La doppia vita del signor Rosemberg” Salani 2014. Gli albi illustrati “L’autobus di Rosa” per Orecchio Acerbo, “La chitarra di Django” per Uovonero edizioni e per i più piccoli i libri gioco “Emoticon” “L’inventastorie” e “L’inventamostri” per Fatatrac edizioni.  La biografia completa e una biografia più estesa sono visibili su www.fabriziosilei.it. Giovanni Manna ha illustrato per Einaudi ragazzi il suo romanzo Storia di una volpe.

 

Susanna Tamaro, nata a Trieste nel 1957, ha studiato al Centro Sperimentale di Cinematografia, diplomandosi in regia. Per dieci anni ha lavorato per la televisione, realizzando documentari scientifici. È una delle scrittrici italiane più conosciute e amate in tutto il mondo. Ha pubblicato romanzi per adulti di straordinario successo di pubblico, tra cui Per voce sola, Anima Mundi, Va’ dove ti porta il cuore e il recente autobiografico Ogni angelo è tremendo. Nel 2000 la scrittrice ha istituito la Fondazione Tamaro, ente che si alimenta esclusivamente con i diritti dei suoi libri e con eventuali donazioni, contribuendo allo sviluppo di progetti a favore delle categorie più deboli nel mondo intero. Manna ha illustrato per Mondadori il suo Papirofobia.

 

 

 

 

AUTORI CLASSICI

Louisa May Alcott (1832 – 1888), statunitense, figlia di un noto filosofo trascendentalista, condivise con i propri familiari una vita di povertà e di ideali. Per un breve periodo la famiglia Alcott si trasferì in una comunità denominata Utopian Fruitlands, che però fallì. In seguito ad un’eredità riuscirono ad acquistare un cottage a Concord, nel Massachussets, dove la scrittrice visse praticamente per tutta la vita. A causa delle difficili condizioni economiche, Louisa cominciò ben presto a svolgere qualunque lavoro le capitasse: insegnante, sarta, governante, infermiera e più tardi scrittrice, quando alcuni suoi racconti brevi furono pubblicati su giornali e riviste.

Il successo giunse con la pubblicazione della prima parte di Piccole Donne, del 1868, illustrato da Manna per i classici Mondadori. La storia divenne una saga, e si arricchì in seguito anche del romanzo Piccoli uomini.

 

James Matthew Barrie nasce in Scozia nel 1860, nono di dieci figli, e cresce ascoltando le storie di pirati di Stevenson narrate dalla madre. Grande appassionato di Verne, inizia a lavorare come giornalista, divenendo in seguito scrittore e drammaturgo, stimato fino a divenire Rettore al St. Andrew e Cancelliere dell’Università di Edimburgo: muore nel 1937. La sua opera più famosa, Peter Pan, nasce come lavoro teatrale nel 1904, e soltanto nel 1911 diventerà un romanzo: Manna lo ha illustrato per Cideb, in lingua originale, e per Mondadori nella versione narrata da Roberto Piumini.

 

Hans Christian Andersen (1805 – 1875), scrittore e poeta danese dalle umilissime origini, potè istruirsi grazie ad una borsa di studio, e presto divenne un autore di grande fama, dando vita ad opere teatrali, romanzi, libri di viaggio e soprattutto a decine di fiabe divenute dei classici: Manna ha illustrato per Fabbri I cigni selvatici e La regina della neve, e per Cideb La sirenetta.

 

 

Frances Hogdson Burnett, nata a Manchester nel 1849, emigra negli Stati Uniti dopo la morte del padre, nel 1864. La famiglia vive in cattive condizioni finanziarie e, dopo la morte della madre, la diciottenne Frances inizia a scrivere per aiutare la famiglia. Tra i suoi romanzi più noti, Il piccolo lord (titolo sul quale vinse una battaglia di diritto d’autore, che entrò a far parte della legge britannica sul copyright), La piccola principessa e infine Il giardino segreto, che Manna ha illustrato per Mondadori in edizione integrale e per Cideb in lingua originale.

 

 

 

 

Lewis Carroll, scrittore inglese, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, nasce a Daresbury  il 27 gennaio 1832. Studia a Rugby e a Oxford, nel Christ Church College, dove rimane sino al 1881 come lettore di matematica pura, disciplina alla quale dedicherà numerosi trattati. Nel 1861 viene ordinato diacono, ma non prenderà mai gli ordini superiori. Di carattere assai timido, Carrol sarà grande amico (e fotografo) di alcune bambine, e per una di esse, Alice Lidden, figlia del decano del Christ Church, scriverà Alice nel paese delle meraviglie pubblicato nel 1865. Alice’s adventures in Wonderland, illustrato da Manna, è uscito per la collana BlackCat Cideb nel 2013.

 

Miguel de Cervantes Saavedra nasce nel 1547 ad Alcalà de Henares, in Spagna. Proviene da una famiglia di modeste condizioni, che deve spesso cambiare città a causa dei continui debiti del padre: è soltanto l’inizio di una vita avventurosa. Presto inizia a scrivere i suoi primi versi, ed in seguito scriverà le sue opere in un fantastico intreccio con le sue vicende personali. Nel 1569 è ricercato dalla polizia madrilena per una rissa. Fugge prima in Italia, poi si imbarca sulla galea Marquesa, con cui prende parte alla grande battaglia navale di Lepanto, nel 1571. Nel corso dei combattimenti rimane ferito al petto e alla mano sinistra, di cui perde l’uso a causa delle cattive cure da parte dei medici chirurghi militari. Nel 1580, nuovamente imbarcato, viene rapito ed in seguito liberato dai pirati. Rientrato in Spagna si sposa, divorzia, diventa esattore delle imposte ed è in seguito nuovamente indagato per illeciti amministrativi e poi per omicidio, ma è prosciolto da ogni accusa. Muore nel 1616, ormai famoso, lasciando numerose opere. Il suo capolavoro, Don Chisciotte, è stato illustrato da Manna per Fabbri, nella versione di Laura Manaresi. Per Cideb, pubblica il Don Quijote de la ManchaLa gitanilla, in lingua originale.

 

Geoffrey Chaucer (1340-45/1400), londinese, funzionario alla corte dell’ultimo re feudale, Richard II, fa convergere nella sua opera i filoni maggiori della letteratura dei secoli precedenti. Chaucer osserva le rivolte contadine, la crisi economica, l’inizio della “guerra dei cent’anni”, la decadenza della chiesa e del sistema feudale, conosce dall’interno nobiltà e borghesia. Piena di cultura italiana, francese, classica e biblica, l’opera di Chaucer culmina nella grandiosa sintesi dei Canterbury Tales, che Manna ha illustrato in lingua originale per Cideb.

 

Alexandre Dumas padre, (1802 – 1870), così chiamato per distinguerlo dal figlio, omonimo, anche lui autore di romanzi famosi come “La signora delle camelie”, fu uno dei più prolifici e popolari scrittori francesi del diciannovesimo secolo. Dumas riuscì a ottenere grande popolarità prima come drammaturgo e poi come novellista storico, soprattutto con opere come Il Conte di Montecristo e I tre moschettieri, che Manna ha illustrato per Cideb, così come Il tulipano nero.

 

 

 

 

Kenneth Grahame nasce in Scozia ad Edimburgo l’ 8 marzo 1859, ma trascorre la sua vita in Inghilterra: muore nel 1932. Autore di narrativa fantastica per ragazzi, fu apprezzato almeno altrettanto dagli adulti. La sua opera più famosa è l’irresistibile romanzo Il vento tra i salici, considerato un classico della letteratura per l’infanzia inglese: Giovanni Manna lo ha illustrato ai suoi esordi, per le edizioni C’era una volta, e nuovamente per BlackCat Cideb in lingua originale, The Wind in the Willows.

 

 

I Fratelli Grimm. Jacob Ludwig Karl Grimm (Hanau, 1785 – Berlino, 1863) e Wilhelm Karl Grimm (Hanau, 1786 – Berlino, 1859), meglio noti come i fratelli Grimm, sono due linguisti e filologi tedeschi, ricordati come i padri fondatori della germanistica. Al di fuori della Germania sono conosciuti soprattutto per aver raccolto e rielaborato le fiabe della tradizione popolare tedesca nelle opere Fiabe e Saghe germaniche. Fra le più celebri da loro pubblicate vi sono classici come Hänsel e Gretel, Cenerentola, Il gatto con gli stivali, Il principe ranocchio, Cappuccetto Rosso e Biancaneve. Per Cideb Manna ha illustrato Puss in boots e Cinderella.

 

Joseph Rudyard Kipling nasce a Bombay, India, il 30 dicembre 1865, da genitori inglesi. Il padre John Lockwood Kipling era curatore del Museo di Lahore, nella regione del Punjab, ed insegnante di scultura architettonica: da lui il futuro scrittore erediterà quel discreto talento di disegnatore che avrebbe poi usato per illustrare alcune delle sue storie.  Grande viaggiatore, diviso tra India e Inghilterra, ha regalato al pubblico numerose storie indimenticabili, tra cui il Libro della giungla, Kim, Capitani coraggiosi. Manna ha illustrato per The Creative Editions, USA, la poesia If, per Mondadori il Libro della Giungla e per Fabbri le copertine di numerosi suoi romanzi.

 

Alessandro Manzoni, scrittore e poeta nato a Milano nel 1807 e morto nel 1873, è considerato un padre per la lingua italiana moderna. Il suo capolavoro, il romanzo I promessi sposi, è stato illustrato da Giovanni Manna per la collana BlackCat di Cideb.

 

 

 

William Shakespeare (1564 -1616), drammaturgo e poeta inglese, ha donato al suo pubblico capolavori che resteranno per sempre, dalle opere teatrali ai sonetti: tragedie come Machbeth e Amleto, opere storiche, commedie senza tempo come il Sogno di una notte di mezza estate o La bisbetica domata. Manna ha illustrato, per Cideb, i suoi Romeo and Juliet e Much ado about nothing.

 

 

Robert Louis Stevenson, nato a Edimburgo nel 1850, dopo una giovinezza ribelle e in polemica con il padre e con il puritanesimo borghese del suo ambiente, diventa avvocato ma senza mai esercitare la professione. Viaggia a lungo in Europa e in America. Nel 1879 sposa un’americana divorziata, madre di due figli e di dieci anni più grande di lui. Raggiunto un certo benessere economico, nel 1888 parte per una lunga crociera nel Pacifico. Si stabilisce nel 1891 nelle isole Samoa, facendovi una vita tranquilla, lavorando fino alla morte, avvenuta nel 1894, circondato dall’amore e dal rispetto degli indigeni che aveva difeso più volte dalle prepotenze dei bianchi. Inizia scrivendo racconti, saggi e poesie, ma diventa celebre con il romanzo L’isola del tesoro del 1873, che Manna ha illustrato per Fabbri in edizione integrale nel 2007. Suoi anche Lo strano caso del dr. Jekill e Mr. Hide (copertina per Fabbri) Kidnapped (illustrato per BlackCat Cideb, copertina per i Delfini Fabbri) e tanti altri, tra cui Nei mari del sud e La freccia nera.

 

Jonathan Swift (1667–1745) è considerato il massimo scrittore di lingua inglese del suo tempo ed uno dei più grandi satirici mai esistiti.
Figlio di genitori inglesi stabilitisi in Irlanda, studia a Dublino, al prestigioso Trinity College. Dopo aver preso gli ordini religiosi viene nominato parroco di Kilroot, vivendo però prevalentemente a Londra dove partecipa ai circoli politici più importanti, divenendo infine consigliere del governo Tory. Con la caduta del governo Swift torna in Irlanda, avendo ottenuto il ruolo di decano della Chiesa di St. Patrick a Dublino. I viaggi di Gulliver, del 1726, è il suo libro più famoso: Manna ne ha illustrato un’edizione facilitata in lingua originale per Cideb, ed una integrale per Piemme nel 2012.

 

Lev Nikolaevič Tolstoj nasce nella tenuta di Jasnaja Poljana nel 1828: la famiglia è di tradizioni aristocratiche, appartenente alla vecchia nobiltà russa. Il suo enorme talento di scrittore si unisce ad uno spirito di ricerca, di tensione verso la giustizia e la perfezione interiore, che lo porteranno a scelte non solo letterarie ma anche di vita, culminate nella creazione di una sorta di comunità, autentico modello sociale, nella sua tenuta. Oltre ai più famosi romanzi, come Anna Karenina e Guerra e Pace, ci lascia anche il suo pensiero pedagogico, filosofico e religioso, espresso in numerosi saggi e lettere che ispirarono, in particolare, la condotta non-violenta dei tolstoiani e del Mahatma Gandhi. Muore nel 1910 ad Astapovo. Manna ha illustrato per Grimm Press Lev Tolstoj’s Fairy Tales.

 

 

Jules Verne, inventore di trame avveniristiche e fantastiche, nasce l’8 febbraio 1828 a Nantes, città di porto, e si trasferisce in seguito a Parigi dove presto, grazie alle sue doti letterarie, può abbandonare il lavoro in Borsa e dedicarsi alla scrittura a tempo pieno. I suoi romanzi hanno infiammato la fantasia di tutti i lettori, adulti e ragazzi. Tra i più noti, Viaggio al centro della terra, che è stato illustrato da Manna per Fabbri in edizione integrale, Il giro del mondo in ottanta giorni (copertina Fabbri) e Ventimila leghe sotto i mari (copertina Fabbri).

 

 

 

Oscar Wilde, nato a Dublino nel 1854, è stato un autore dalla personalità complessa ed eccentrica, dandy elegante ed al contempo acuto osservatore dell’animo umano. Poeta e scrittore, autore teatrale e del romanzo Il ritratto di Dorian Grey, all’apice della carriera subì un processo ed una condanna per omosessualità che lo sconvolsero profondamente. Morì solo, a Parigi, nel 1807. Appartiene alla sua prima produzione la raccolta di fiabe Il principe felice, illustrata da Manna per Cideb in lingua originale e, attualmente in uscita, una versione integrale per Mondadori.

 

William Butler Yeats, (1865 – 1939) poeta, scrittore e drammaturgo irlandese, figlio di un pittore, respira fin da bambino la magica atmosfera della sua terra, della quale diviene un autentico manifesto ed alla cui causa politica si dedica con passione. La sua versione della leggendaria vicenda del Gigante Finn, mitica figura della tradizione irlandese, è stata illustrata da Manna per le edizioni C’era una volta nel 1995.